SAGGISTICA E NARRATIVA


Uomini neri

 



Guido Barbazza, Magenes. Una vecchia nave da crociera, la Pacific Princess, alias la celeberrima “Love Boat”, rimessa in esercizio per un pubblico d’élite da un armatore visionario, viene catturata da pirati somali mentre naviga nell’Oceano Indiano. Nei concitati momenti che seguono l’abbordaggio incappa in una tempesta tropicale, ed è il disastro: la Pacific Princess affonda tra i marosi trascinando con sé i pirati e la maggior parte dei passeggeri e dell’equipaggio.



Soltanto il direttore di macchina, Primo Grosso, aiutato dal “Profeta”, un motorista eclettico, e un pugno di sopravvissuti riescono ad approdare su un isolotto sperduto e disabitato. Le sabbie di quella terra inospitale celano però una sorpresa: il relitto di un sommergibile italiano della Seconda guerra mondiale. Dopo molte peripezie, le capacità e l’esperienza del direttore e del motorista, gli “uomini neri”, quelli “di macchina”, consentono di rimettere in funzione il sommergibile che, come una fenice risorta dalle sue stesse ceneri, diventa l’unica speranza di salvezza per i superstiti. 15,00 €



ALACALUF ai confini del mondo

Alain & Françoise Carron, Altre Onde Edizioni.
Alacaluf è una barca a vela con il nome di una tribù indios della Patagonia. La sua rotta è una scia leggendaria. Un grande anello intorno al mondo con un passaggio nella terra degli avi, fino a Capo Horn. Un racconto a tre dimensioni: subacqueo quando ci si immerge con Alain nel profondo universo sottomarino, scientifico quando si esplora con Françoise la natura incontaminata, intimo e magico quando si condivide lo stupore della piccola Stéphanie. La 'fiammella' che guida questa famiglia è sempre presente. Vivida per eliminare i dubbi e superare gli ostacoli. Potente per indicare la rotta. Ardente per riuscire sempre a commuoversi. Questo libro è la testimonianza di un viaggio e di un sogno che si è realizzato. Dimostra che la fortuna appartiene a chi la vuole incontrare. 19,00 €




Alacaluf è una barca a vela con il nome di una tribù Indios della Patagonia. La sua rotta è una scia leggendaria. Un grande anello intorno al mondo con un passaggio nella terra degli avi, fino a Capo Horn. Un racconto a tre dimensioni: subacqueo quando ci si immerge con Alain nel profondo universo sottomarino, scientifico quando si esplora con Françoise la natura incontaminata, intimo e magico quando si condivide lo stupore della piccola Stéphanie. La 'fiammella' che guida questa famiglia è sempre presente. Vivida per eliminare i dubbi e superare gli ostacoli. Potente per indicare la rotta. Ardente per riuscire sempre a commuoversi. Questo libro è la testimonianza di un viaggio e di un sogno che si è realizzato. Dimostra che la fortuna appartiene a chi la vuole incontrare. 'C'è qualcosa di soprannaturale in questo vento scatenato, il rumore è indescrivibile: mille isteriche sirene urlano e vomitano centinaia di decibel. È un rullo compressore che ci arriva addosso. L'attrezzatura sembra battere i denti. Fissate alle battagliole, le taniche fanno tremare i candelieri. Quando mi giro verso prua, ho l'impressione di essere schiacciato, oppresso, apro istintivamente la bocca come un pesce fuori dall'acqua.' - See more at: http://slowbooks.it/libri/narrativa/alacaluf.html#sthash.73aJLdDT.dpuf


Alacaluf è una barca a vela con il nome di una tribù Indios della Patagonia. La sua rotta è una scia leggendaria. Un grande anello intorno al mondo con un passaggio nella terra degli avi, fino a Capo Horn. Un racconto a tre dimensioni: subacqueo quando ci si immerge con Alain nel profondo universo sottomarino, scientifico quando si esplora con Françoise la natura incontaminata, intimo e magico quando si condivide lo stupore della piccola Stéphanie. La 'fiammella' che guida questa famiglia è sempre presente. Vivida per eliminare i dubbi e superare gli ostacoli. Potente per indicare la rotta. Ardente per riuscire sempre a commuoversi. Questo libro è la testimonianza di un viaggio e di un sogno che si è realizzato. Dimostra che la fortuna appartiene a chi la vuole incontrare. 'C'è qualcosa di soprannaturale in questo vento scatenato, il rumore è indescrivibile: mille isteriche sirene urlano e vomitano centinaia di decibel. È un rullo compressore che ci arriva addosso. L'attrezzatura sembra battere i denti. Fissate alle battagliole, le taniche fanno tremare i candelieri. Quando mi giro verso prua, ho l'impressione di essere schiacciato, oppresso, apro istintivamente la bocca come un pesce fuori dall'acqua.' - See more at: http://slowbooks.it/libri/narrativa/alacaluf.html#sthash.73aJLdDT.dpuf


Alacaluf è una barca a vela con il nome di una tribù Indios della Patagonia. La sua rotta è una scia leggendaria. Un grande anello intorno al mondo con un passaggio nella terra degli avi, fino a Capo Horn. Un racconto a tre dimensioni: subacqueo quando ci si immerge con Alain nel profondo universo sottomarino, scientifico quando si esplora con Françoise la natura incontaminata, intimo e magico quando si condivide lo stupore della piccola Stéphanie. La 'fiammella' che guida questa famiglia è sempre presente. Vivida per eliminare i dubbi e superare gli ostacoli. Potente per indicare la rotta. Ardente per riuscire sempre a commuoversi. Questo libro è la testimonianza di un viaggio e di un sogno che si è realizzato. Dimostra che la fortuna appartiene a chi la vuole incontrare. 'C'è qualcosa di soprannaturale in questo vento scatenato, il rumore è indescrivibile: mille isteriche sirene urlano e vomitano centinaia di decibel. È un rullo compressore che ci arriva addosso. L'attrezzatura sembra battere i denti. Fissate alle battagliole, le taniche fanno tremare i candelieri. Quando mi giro verso prua, ho l'impressione di essere schiacciato, oppresso, apro istintivamente la bocca come un pesce fuori dall'acqua.' - See more at: http://slowbooks.it/libri/narrativa/alacaluf.html#sthash.73aJLdDT.dpuf


Alacaluf è una barca a vela con il nome di una tribù Indios della Patagonia. La sua rotta è una scia leggendaria. Un grande anello intorno al mondo con un passaggio nella terra degli avi, fino a Capo Horn. Un racconto a tre dimensioni: subacqueo quando ci si immerge con Alain nel profondo universo sottomarino, scientifico quando si esplora con Françoise la natura incontaminata, intimo e magico quando si condivide lo stupore della piccola Stéphanie. La 'fiammella' che guida questa famiglia è sempre presente. Vivida per eliminare i dubbi e superare gli ostacoli. Potente per indicare la rotta. Ardente per riuscire sempre a commuoversi. Questo libro è la testimonianza di un viaggio e di un sogno che si è realizzato. Dimostra che la fortuna appartiene a chi la vuole incontrare. 'C'è qualcosa di soprannaturale in questo vento scatenato, il rumore è indescrivibile: mille isteriche sirene urlano e vomitano centinaia di decibel. È un rullo compressore che ci arriva addosso. L'attrezzatura sembra battere i denti. Fissate alle battagliole, le taniche fanno tremare i candelieri. Quando mi giro verso prua, ho l'impressione di essere schiacciato, oppresso, apro istintivamente la bocca come un pesce fuori dall'acqua.' - See more at: http://slowbooks.it/libri/narrativa/alacaluf.html#sthash.73aJLdDT.dpuf


Alacaluf è una barca a vela con il nome di una tribù Indios della Patagonia. La sua rotta è una scia leggendaria. Un grande anello intorno al mondo con un passaggio nella terra degli avi, fino a Capo Horn. Un racconto a tre dimensioni: subacqueo quando ci si immerge con Alain nel profondo universo sottomarino, scientifico quando si esplora con Françoise la natura incontaminata, intimo e magico quando si condivide lo stupore della piccola Stéphanie. La 'fiammella' che guida questa famiglia è sempre presente. Vivida per eliminare i dubbi e superare gli ostacoli. Potente per indicare la rotta. Ardente per riuscire sempre a commuoversi. Questo libro è la testimonianza di un viaggio e di un sogno che si è realizzato. Dimostra che la fortuna appartiene a chi la vuole incontrare. 'C'è qualcosa di soprannaturale in questo vento scatenato, il rumore è indescrivibile: mille isteriche sirene urlano e vomitano centinaia di decibel. È un rullo compressore che ci arriva addosso. L'attrezzatura sembra battere i denti. Fissate alle battagliole, le taniche fanno tremare i candelieri. Quando mi giro verso prua, ho l'impressione di essere schiacciato, oppresso, apro istintivamente la bocca come un pesce fuori dall'acqua.' - See more at: http://slowbooks.it/libri/narrativa/alacaluf.html#sthash.73aJLdDT.dpuf


Alacaluf è una barca a vela con il nome di una tribù Indios della Patagonia. La sua rotta è una scia leggendaria. Un grande anello intorno al mondo con un passaggio nella terra degli avi, fino a Capo Horn. Un racconto a tre dimensioni: subacqueo quando ci si immerge con Alain nel profondo universo sottomarino, scientifico quando si esplora con Françoise la natura incontaminata, intimo e magico quando si condivide lo stupore della piccola Stéphanie. La 'fiammella' che guida questa famiglia è sempre presente. Vivida per eliminare i dubbi e superare gli ostacoli. Potente per indicare la rotta. Ardente per riuscire sempre a commuoversi. Questo libro è la testimonianza di un viaggio e di un sogno che si è realizzato. Dimostra che la fortuna appartiene a chi la vuole incontrare. 'C'è qualcosa di soprannaturale in questo vento scatenato, il rumore è indescrivibile: mille isteriche sirene urlano e vomitano centinaia di decibel. È un rullo compressore che ci arriva addosso. L'attrezzatura sembra battere i denti. Fissate alle battagliole, le taniche fanno tremare i candelieri. Quando mi giro verso prua, ho l'impressione di essere schiacciato, oppresso, apro istintivamente la bocca come un pesce fuori dall'acqua.' - See more at: http://slowbooks.it/libri/narrativa/alacaluf.html#sthash.73aJLdDT.dpuf

ALAIN COLAS, Un giro del Mondo per una Vittoria

Alain Colas, Edizioni Mare Verticale. Nel 1967, Alain Colas conosce Éric Tabarly che sta facendo la Sydney-Hobart sulla sua barca Pen Duick III. Alain Colas segue Tabarly nella stagione di regate 1968-1969. Nel 1970 compra da Tabarly il trimarano Pen Duick IV con il quale fa la Sydney-Hobart e nel 1972 la Transat inglese in solitario che vince. Nel 1973-1974 fa il giro del mondo in solitario con Pen Duick IV, ribattezzato Manureva. Alain Colas fa costruire una barca a vela di 72 metri a 4 alberi, il gigantesco Club Méditerranée, con il quale partecipa alla Transat inglese del 1976. Nel 1978 partecipa con Manureva alla Rotta del Rhum, ma muore disperso in mare.15,00 €



 




Da solo su un'isola deserta

Tom Neale, Incontri Nautici. «Quando fui solo sulla mia isola di Suwarrow cominciai a valutare la situazione. Poiché è a forma di lingua e misura solo 270 metri circa nel suo punto più largo, potei vederne gran parte con un solo sguardo dalla spiaggia. Notai che oltre la spiaggia c'era una distesa di palme da cocco, pandani, rampicanti e una massa di tauhunu, arbusto che solitamente cresce a un'altezza di circa sei metri o più fino a diventare impenetrabile.». L'autore racconta i sei anni vissuti in solitudine sull'atollo di Suwarrow, Oceano Pacifico. 15,00 €

Il bacio del grongo

Gilles del Pappas, Besa - Controluce. Il bacio del grongo è il romanzo che inaugura le avventure di Costantin il greco, una delle più fortunate serie del polar mediterraneo. Pare che a Marsiglia, per fare una buona zuppa, basti pescare una donzella guizzante, aggiungere un vecchio pescatore còrso con il suo battello, il sole e qualche bel calanco. A metà cottura, si butta nel brodo uno sbirro psicopatico, un losco Noir Marron della Guyana, un'introvabile miniera d'oro e due o tre cruenti omicidi! 'E io, Costantin il greco, ero ben lontano dall'immaginare il colossale pasticcio che tutto questo stava per produrre!'. 18,00 €

Puntonave

Vittorio Alessandro, Mursia Editore. Il mare è un punto di vista. Un luogo privilegiato dal quale guardare alla vita con uno sguardo che abbraccia tutto l'orizzonte. Con questo spirito Vittorio Alessandro, ufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto, ha annotato per anni le impressioni di una vita passata sul mare, in mezzo a uomini impegnati ogni giorno a prestare soccorso, a intervenire nei disastri naturali e in quelli provocati dall'incuria o dall'illegalità.
È nato così questo singolare diario di bordo nel quale i fatti di attualità, dallo sbarco dei migranti a Lampedusa, alla tragedia della Costa Concordia, ai destini dei marittimi dimenticati sulle carrette del mare, si mescolano a ricordi personali dell'infanzia in Sicilia, agli incontri nei porti, a storie sentite sui pontili
Memorie struggenti e a volte ironiche che sono come il punto nave di una rotta esistenziale che dal mare prende forza per riflettere sui fatti della vita e per prendere, se serve, la giusta distanza dalla terra e dai suoi abitanti. € 14,00





 

La scia di Penelope

Susanne Beyer, Nutrimenti Mare. Nel 2011, in una delle edizioni più difficili della Mini Transat, funestata dai ritiri, Susanne Beyer, a bordo di Penelope, taglia il traguardo di Salvador de Bahia al ventitreesimo posto, prima fra gli italiani e seconda donna in assoluto. Un risultato sorprendente, soprattutto perché la velista ligure, alla sua prima partecipazione alla mitica traversata atlantica in solitario, deve fare i conti anche con la rottura dell'autopilota, che la costringe a timonare manualmente e a ridurre drasticamente i tempi di riposo.
L'avventura in Atlantico di Susanne è un viaggio emozionante e avventuroso, il diario di un'impresa progettata con intelligenza ed entusiasmo, condotta con tenacia, raccontata con una vitalità capace di restituire tutte le emozioni: la meraviglia e la paura, l'esaltazione e lo sconforto, la commozione e l'ironia, la forza interiore ricavata dal sostegno degli affetti e dalla fedele compagnia della musica. Ma La scia di Penelope è anche il racconto di un'esistenza spesa per realizzare la propria passione, dall'infanzia a fianco del padre architetto navale fino alla lunga esperienza a bordo del Tirrenia II, un ketch aurico del 1914, su cui Susanne si è imbarcata giovanissima come marinaio e di cui è diventata in pochi anni comandante. 16,00 €



 

Ellen MacArthur, il cerchio si chiude: la mia vita

Ellen MacArthur, Mare Verticale. Le è stato conferito il titolo dell’Ordine dell’Impero britannico, oltre a quello della Legione d’Onore francese. Ha fondato la Ellen MacArthur Cancer Trust per condividere la gioia della navigazione con i bambini colpiti da leucemia, e, più recentemente, la Ellen MacArthur Foundation, che ha l’obiettivo di ispirare le generazioni future a “ripensare, ridisegnare e ricostruire” il futuro. È autrice di due precedenti libri: Taking on the World, edito in Italia con il titolo 'Ho sognato l'impossibile' per Sperling&Kupfer e Race Against Time. 18,00 €

 

Si può fare

Giampaolo Gentili, Nutrimenti Mare. Congedarsi dalla routine, dal lavoro, dal traffico, dai mille impegni e difficoltà di ogni giorno. Sempre più spesso, anche in Italia, c'è chi decide di tagliare i ponti con il passato per una vita più semplice, fatta di poche cose essenziali. Riducendo drasticamente le necessità, rifuggendo le regole di una società consumistica e competitiva, scegliendo di vivere solo le passioni vere.
Si può fare racconta la 'scelta possibile' di una coppia, lui italiano, lei turca, che ha deciso di dare una svolta alla propria vita navigando per il Mediterraneo. Si compra una barca, la si adatta ad abitazione e si mollano gli ormeggi. Dal caos cittadino alla tranquillità delle baie turche e greche, in una nuova esistenza in cui torna a contare la meteorologia, in cui le giornate sono scandite dall'incontro con luoghi e persone nuove, da un tempo ritrovato per i propri interessi.
Giampaolo Gentili racconta in questo libro la propria esperienza personale, ma entra anche nel dettaglio di come sia possibile realizzare una scelta di questo tipo, con indicazioni precise sul budget necessario e su come affrontare difficoltà ed esigenze di ogni genere, da quelle tecniche a quelle economiche. 16,00 €

_



 



 

Lupi di mare sotto le vele, dall'Adriatico sui mari del mondo

Giacomo Scotti, Lint. Navigatori triestini, istriani, dalmati, ma anche croati e montenegrini provenienti dalla costa e dalle isole: sono loro i protagonisti di questi racconti, lupi di mare dell’Adriatico orientale che per secoli hanno percorso con i loro velieri i mari del mondo. Dalle Hawaii alle selvagge coste dell’Oceania, da Capo Horn al Mare Glaciale Artico, quindici splendide avventure di mare per rivivere la lunga stagione della navigazione a vela, dagli esordi della marineria lussignana fino agli inizi del Novecento. 13,50 €

__________________________

Uragano

Clive Cussler & Graham Brown, Longanesi. Una squadra di ricercatori della Numa sta raccogliendo dei campioni nell'oceano Indiano, per indagare su alcune anomalie riscontrate nella temperatura dell'acqua, quando uno degli studiosi nota una chiazza scura e densa sulla superficie. Sembrerebbe petrolio, ma stranamente non viene rilevata dagli strumenti di bordo. Poco dopo, come un'orda di formiche assassine, la misteriosa sostanza avvolge improvvisamente il catamarano mandandolo a fuoco, senza lasciare scampo all'equipaggio. L'imbarcazione, distrutta dalle fiamme, viene avvistata alla deriva qualche giorno dopo. Dirk Pitt, direttore della Numa, insospettito dalla dinamica dell'incidente, chiede a Kurt Austin di far luce su quello che è successo. Quando arriva sul luogo del disastro insieme a Joe Zavala, suo immancabile braccio destro, Austin si trova di fronte a un'agghiacciante scoperta sulla natura della sostanza letale. Ben presto emerge un collegamento tra l'incidente e un piano, ordito da un nemico invisibile, che minaccia di alterare il clima dell'intero pianeta. Un disegno diabolico che, se portato a termine, potrebbe provocare la morte di milioni di persone e la scomparsa di intere zone del mondo. Mentre il tempo scorre inesorabile verso la catastrofe, Austin si imbatte in un'isola abitata da un'oscura setta... 17,60 €



 

60.000 miglia a vela

Francoise Moitessier, Mursia editore. Il 12 ottobre 1963 una barca a vela lascia il porto di Marsiglia. A bordo ci sono un uomo e una donna. Il nome della barca è Joshua, il comandante è Bernard Moitessier, l'unico membro dell'equipaggio è Françoise, una donna minuta - pesa solo quarantacinque chili, meno dell'àncora - e innamorata, che ha lasciato a terra i tre figli per andare incontro a un'avventura che entrerà nella leggenda. Comincia da quel giorno di ottobre la nuova vita di Françoise Moitessier de Cazalet: spinta dai venti del cuore, ha prima intrecciato la sua esistenza con uno dei grandi navigatori del XX secolo e poi saputo conquistarsi un posto di tutto rispetto nel gotha dei navigatori solitari. 16,00 €


___________________________________________________

Trimarano della speranza

Tristan Jones, Mursia Editore. Dopo aver subito l’amputazione di una gamba, il leggendario «marinaio da strada» Tristan Jones torna in mare. A bordo di Outward Leg, un trimarano di 36 piedi, parte da San Diego per l’Operazione Stella, un viaggio della speranza per essere di esempio a chi la speranza l’ha persa. Con la solita ironia e lo stile inimitabile racconta i preparativi per la partenza e la prima parte del viaggio: attraverso il canale di Panama, lungo le coste del Centro America e dei Caraibi, fino a New York, e poi a Londra, dove trent’anni prima aveva cominciato le sue avventure per mare. Con vent’anni di più e una gamba di meno rispetto a quando vagabondava sulla Cresswell, con l’unica compagnia del suo cane Nelson, Tristan Jones è sempre lo stesso: indomito e battagliero, pronto a raccogliere le sfide più dure e a mettersi in gioco, felice di essere, di nuovo e malgrado tutto, sul mare. 18,00 €


______________________________

THALASSA, LE ACQUE DEL MEDITERRANEO

Fabio Fiori, Mursia Editore. «Thalassa è la parola che preferisco fra le tante che i greci avevano per indicare il mare perché significa semplicemente acqua salata. È il luogo del vivere, l’orizzonte della pratica, il Mediterraneo dell’esperienza.»
Le acque mediterranee, da millenni teatro di storie e avventure, continuano a regalare grandi emozioni, quelle del nuoto, del remo e della vela. Passioni antiche che l’autore ogni giorno rinnova, ascoltando la voce delle onde e dei marinai, di ieri e di oggi. Nuotare e navigare riflettono un amore unico e ancestrale per il mare, che è il punto di partenza di questo portolano sentimentale.
Nelle sue pagine i piaceri e le gioie che il Mediterraneo offre quotidianamente si intrecciano con la storia, la geografia, il mito, le scienze e le arti, dando vita a un racconto intenso e vitale. Una rotta che porta dalle fondamenta di Venezia alle banchine di Genova, dalle Bocche di Bonifacio allo Stretto di Messina, dalle verdi acque adriatiche a quelle blu tirreniche, restituendo un significato concreto alla mediterraneità, che è fatto storico-culturale e appassionata pratica del mar. 9,00 €

Mare di Carta
S.Croce 222 - 30135 Venezia
P.IVA 03260880277
altri dati societari
Privacy Policy
Cookie Policy
ORARIO
da lunedì a venerdì:
9.00-13.00 / 15.30-19.30
sabato:
9.00-12.30 / 15.00-19.30
Agosto: chiuso dal 14 al 16 (inclusi)
CONTATTI
041.716304
041.2756207
+39.347.5707749
info@maredicarta.com